Poetiche | 2015 | N. 2

Anno 2015 – N. 2
A cura di Lavinia Spalanca

Autore/i articolo: LA REDAZIONE
Titolo articolo: Presentazione

In questo numero della rivista, la sezione “Come si agisce nel 2015” ospita gli interventi dedicati alla figura e all’opera di Nanni Balestrini, in occasione dell’incontro ospitato dalla Biblioteca comunale dell’Archiginnasio di Bologna il 10 febbraio 2016, legato all’uscita del primo volume delle Poesie complete “Come si agisce e altri procedimenti (1954-1969)”. L’incontro, coordinato da Niva Lorenzini, ha visto la partecipazione di Fausto Curi, Cecilia Bello Minciacchi e Paolo Fabbri, che si sono confrontati sull’impatto dei testi degli anni ’50 e ’60 sul lettore d’oggi e sul ruolo delle immagini nella poesia di Balestrini. In occasione dell’uscita del secondo volume delle Poesie, si pubblica la recensione a quella raccolta che Niva Lorenzini scrisse sull’«Unità» nell’agosto del 1999.

Lingua: Italiano
Pag. 209
Etichette: Balestrini Nanni, Poesia, Novecento, Critica letteraria, Lingua, Parola, Testo,

Autore/i articolo: FAUSTO CURI
Titolo articolo: Un’ordinata progettazione del disordine

L’apparente caoticità della poesia di Balestrini è ricondotta dal critico ad un’ordinata e meticolosa progettazione delle sue geometrie verbali e verbo-visive, giacché intento dell’artista è quello di rimandare un frammento di realtà, nella sua estrema complessità. Analizzando le diverse modalità compositive dei suoi collages verbali, il critico delinea l’originale percorso poetico di Balestrini, non coincidente né con la casualità dadaista né con la scrittura automatica surrealista.

Lingua: Italiano
Pag. 211-225
Etichette: Balestrini Nanni, Poesia, Novecento, Critica letteraria, Lingua, Parola, Testo,

Autore/i articolo: CECILIA BELLO MINCIACCHI
Titolo articolo: Balestrini, nostro contemporaneo

Nel saggio si analizzano i caratteri dello stile di Balestrini, sottolineandone la costante opposizione ai linguaggi precostituiti e standardizzati, assoggettati alla cultura egemone. La pubblicazione dell’opera omnia ne ribadisce la carica eversiva ed anticonformista, la vena sperimentale e l’apertura a linguaggi differenti.

Lingua: Italiano
Pag. 227-240
Etichette: Balestrini Nanni, Poesia, Novecento, Critica letteraria, Lingua, Parola, Testo,

Autore/i articolo: PAOLO FABBRI
Titolo articolo: Intravisioni e Traveggole

Rievocando il suo rapporto d’amicizia con Balestrini, lo studioso analizza la poesia a lui dedicata “Paolo che ci fac-ciamo con le parole”, che gioca sulla discrepanza tra la lingua mobile dell’oralità e il codice stabile della scrittura. L’obiettivo di Balestrini è quello di liberare la parola dalla sua rigida codificazione, per creare nuovi composti verbo-visivi all’insegna di una ‘metrica fonottica’, ossia ottica e fonica insieme.

Lingua: Italiano
Pag. 241-248
Etichette: Balestrini Nanni, Poesia, Novecento, Critica letteraria, Lingua, Ottica, Parola, Testo,

Autore/i articolo: NIVA LORENZINI
Titolo articolo: Nanni Balestrini, trovatore incendiario

L’articolo ripercorre la produzione poetica e narrativa di Balestrini, lungo un percorso che si snoda tra gli anni Set-tanta e gli anni Novanta. Nei testi dell’autore, come sottolinea la studiosa, la scrittura si fa corpo pulsante su cui si incidono le ferite non rimarginate di una storia privata e collettiva. Nell’evoluzione del suo itinerario artistico si segnala la tecnica combinatoria che manipola lacerti surreali e frammenti di cronaca, tradizione aulica e forme del linguaggio parlato, all’insegna di una vena ludica e disincantata, estrosa e corrosiva.

Lingua: Italiano
Pag. 249-252
Etichette: Balestrini Nanni, Poesia, Novecento, Critica letteraria, Lingua, Parola, Testo,

Autore/i articolo: ANDREA AGLIOZZO
Titolo articolo: La ‘Controparte’ delle Avanguardie: Apollinaire e Ungaretti

Attraverso un’analisi comparatistica, l’autore dell’articolo analizza il percorso poetico di Apollinaire e Ungaretti sul fronte delle soluzioni metrico-formali. Obiettivo dell’indagine è quello di rintracciare il diverso contributo da essi offerto al fenomeno avanguardistico, esploso alla fine dell’Ottocento.

Lingua: Italiano
Pag. 255-281
Etichette: Apollinaire Jacques, Ungaretti Giuseppe, Poesia, Novecento, Avanguardia, Metrica, Stile,

Autore/i articolo: MARCO ANTONIO BAZZOCCHI
Titolo articolo: Expositio sui

Oggetto del saggio è il ruolo dell’immagine fotografica nell’opera di Pasolini, con particolare rimando alle foto del corpo nudo dello scrittore, scattate da Dino Pedriali, che avrebbero dovuto accompagnare la pubblicazione del romanzo incompiuto “Petrolio”. L’analisi del rapporto tra testo, immagine e rappresentazione di sé è indicativo del modo in cui Pasolini iscrive il proprio corpo all’interno della sua opera, fino all’estrema expositio del corpo nudo.

Lingua: Italiano
Pag. 283-307
Etichette: Pasolini Pier Paolo, Narrativa, Novecento, Corpo, Estetica, Scrittura, Testo,

Autore/i articolo: GIULIANA BENVENUTI
Titolo articolo: Docu-mémoire. “Timira” et les sources du roman néohistorique italien

Il saggio analizza il rapporto tra testo e immagine nel romanzo “Timira” del collettivo di scrittori Wu Ming, concen-trando l’attenzione sul paratesto, sull’immagine di copertina e sull’uso di documenti all’interno del testo, alcuni dei quali riprodotti nel saggio. La fotografia è intesa come indicativa di un’idea di docu-fiction, e proprio l’analisi foto-testuale permette delle riflessioni sulla narrazione della storia coloniale e sul recupero della memoria dei popoli sottomessi.

Lingua: Francese
Pag. 309-333
Etichette: Wu Ming, Timira, Narrativa, Duemila, Immaginario, Storia, Testo,

Autore/i articolo: LUCIA CARIATI
Titolo articolo: Valenze simboliche del cronotopo nell’“Airone” di Giorgio Bassani

Oggetto del saggio è l’indagine delle tecniche narrative e delle possibili valenze simboliche del cronotopo letterario nel romanzo “L’airone” di Giorgio Bassani. Riletto alla luce di Bachelard, Bachtin e Foucault, l’ultimo romanzo dello scrittore ferrarese si presenta come luogo dell’atomizzazione del tempo e del senso, esito di una riflessione problematica sulla storia individuale e collettiva nell’immediato dopoguerra.

Lingua: Italiano
Pag. 335-361
Etichette: Bassani Giorgio, L’Airone, Narrativa, Novecento, Storia, Testo,

Autore/i articolo: MARTINA DARAIO
Titolo articolo: Una solitudine plurale: la poesia di Luigi Di Ruscio tra sradicamento e bisogno d’appartenenza

Analisi diacronica del ricco corpus poetico di Luigi Di Ruscio, siglato dalla tensione dialettica tra sradicamento e bisogno di appartenenza. Dall’analisi stilistica emerge la messa in discussione del mondo, nel prevalere delle ragioni ideologiche su quelle estetiche. L’ingresso nella postmodernità produce inoltre la consapevolezza di una solitudine esistenziale non circoscritta al poeta ma aperta all’intera collettività sociale.

Lingua: Italiano
Pag. 363-388
Etichette: Di Ruscio Luigi, Poesia, Novecento, Duemila, Linguaggio, Scrittura, Stile,

Autore/i articolo: THOMAS MAZZUCCO
Titolo articolo: Fortini e Sereni: ‘due destini’

Nell’articolo si ripercorre il legame poetico e d’amicizia tra Vittorio Sereni e Franco Fortini, al fine di vagliarne le affinità e le differenze stilistiche. L’analisi si concentra in particolare sulla lettura incrociata di alcune liriche come il testo di Sereni “Quei bambini che giocano” e la poesia di Fortini “Il bambino che gioca”, per poi concludersi con “Leggendo una poesia” di Fortini e il suo ipotesto sereniano “Niccolò”.

Lingua: Italiano
Pag. 389-414
Etichette: Fortini Franco, Sereni Vittorio, Poesia, Novecento, Scrittura, Stile, Testo,

Titolo libro/articolo recensito: Un meraviglioso ordegno. Paradigmi e modelli nel Pasticciaccio di Gadda
A cura di: Maria Antonietta Terzoli, Cosetta Veronese, Vincenzo Vitale
Edizioni: Carocci, Roma – 2013
Lingua: Italiano
Pag. 417-424
Recensore/i: Simone Giorgino
Etichette: Gadda Emilio, Narrativa, Novecento, Letteratura, Lingua, Parola, Testo,

Autore/i articolo: FAUSTO CURI
Titolo articolo: Ricordo di Ezio Raimondi

In omaggio al grande studioso, l’autore dell’articolo ne ripercorre l’itinerario critico a partire dalle prime prove ai celebri studi sul ‘Rinascimento inquieto’, dai contributi su Manzoni a quelli su Gadda, sottolineandone le filiazioni letterarie, ma anche l’originalità della cultura, aperta alle più importanti esperienze europee.

Lingua: Italiano
Pag. 425-450
Etichette: Raimondi Ezio, Critica letteraria, Novecento, Duemila, Letteratura, Ermeneutica,

A conclusione del fascicolo della rivista è un breve notiziario delle più recenti pubblicazioni della casa editrice Mucchi, dai volumi della collana “Lettere persiane” alla rivista “Scritture migranti”.

Lingua: Italiano
Pag. 454-457
Etichette: Editoria, Duemila,