Incontri | 2007 | N. 1

Anno 2007 – Annata: XXII – N. 1
A cura di Linde Luijnenburg

Autore/i articolo: MARIA BONARIA URBAN
Titolo articolo: Introduzione

Questo numero di Incontri raccoglie i contributi del Simposio L’Italia e l’italiano al cinema, tenutosi il 21 aprile 2006 ad Amsterdam. Il testo introduce l’argomento del simposio e fornisce informazioni sui singoli contributi.

Lingua: Olandese
Pag. 3-5
Etichette: Cinema,

Autore/i articolo: ALESSANDRO MARINI
Titolo articolo: Riprendere il filo di un discorso interrotto. I Taviani e Novelle per un anno

Il primo film di Paolo e Vittorio Taviani dedicato a un’opera di Pirandello, “Kaos” (1984), rielabora alcune delle Novelle per un anno che manifestano una forte coesione tematica, geografica e ideologica. L’ambientazione siciliana del film è funzionale per una ricostruzione epica del testo letterario e per una presentazione della mitologia simbolista, alle cui basi si collocano il valore del ricordo e il contatto con la natura. I due episodi di “Kaos” analizzati nel contributo, “L’altro figlio” e “Colloquio con la madre”, esprimono alcuni degli elementi più caratterizzanti dell’ispirazione dei Taviani e il loro rapporto complesso e originale con il modello letterario. Per gli aspetti tematici e formali che li legano, i due episodi acquistano un ruolo particolarmente significativo nell’opera tanto da assurgere a testi programmatici. Inoltre contengono quegli elementi che saranno ulteriormente sviluppati nel film successivo “Tu ridi” (1998), ugualmente basato su “Novelle per un anno”.

Lingua: Italiano
Pag. 6-20
Etichette: Cinema, Novencento, Fratelli Taviani,

Autore/i articolo: RONALD DE ROOY
Titolo articolo: L’impatto del cinema sulla recente narrativa italiana

Molti scrittori contemporanei di rilievo sono accomunati dalla passione per il cinema. Alcuni lavorano come sceneggiatori o registi, altri rielaborano questa loro passione in modo sottile nei racconti e romanzi, applicando l’ottica cinematografica nella narrazione. In questo contributo ci si sofferma su alcune caratteristiche di questa tendenza, come l’uso di immagini e un linguaggio chiari, la preferenza per la focalizzazione dal punto di vista dei bambini, il riferimento esplicito o implicito alla memoria cinematografica collettiva, la creazione di personaggi la cui visione della realtà viene alterata dall’influenza che il cinema esercita su di loro. Tale simbiosi fra cinema e letteratura si traduce in un arricchimento e innovazione della narrativa, ma anche in un rinnovamento dello stesso cinema che, grazie all’apporto e agli stimoli provenienti dalla letteratura, sembra in grado di superare le sue fasi di crisi.

Lingua: Italiano
Pag. 21-33
Etichette: Letteratura, Cinema, Novecento,

Autore/i articolo: MARIA BONARIA URBAN
Titolo articolo: Da Il prigioniero a Buongiorno, notte: un approccio interpretativo dal “caso Moro”al “Caso Bellocchio”

Il contributo analizza il film “Buongiorno, notte”, di Marco Bellocchio, liberamente ispirato al testo autobiografico “Il prigioniero” di Anna Laura Braghetti, la ‘carceriera’ di Aldo Moro durante il suo sequestro da parte delle BR. Il saggio si prefigge di fare un confronto fra il testo e il film al fine di mettere in rilievo l’originalità dell’opera cinematografica rispetto al modello. Inoltre, il film viene interpretato alla luce della produzione completa di Bellocchio, per cui “Buongiorno, notte” diventa l’occasione per affrontare una serie di temi cari alla poetica del regista, come la famiglia, la religione e il rapporto fra realtà e fantasia.

Lingua: Italiano
Pag. 35-46
Etichette: Cinema, Novecento, Aldo Moro,

Autore/i articolo: MAURO SCORETTI, INEKE VEDDER
Titolo articolo: Dialoghi innaturali: giochi di lingua tra Totò e Bertolucci. L’innaturalezza pragmatica e linguistica del dialogo filmico

L’uso dell’italiano nel cinema degli anni Sessanta si differenzia dall’italiano parlato dal punto di vista pragmatico-linguistico, per esempio per l’uso dei discourse makers, i tempi verbali, i pronomi, l’assenza delle ripetizioni, le esitazioni etc, tutti fenomeni caratteristici del parlato. Soprattutto la loro assenza rende l’italiano filmico di quel periodo innaturale ed artificiale. Tale aspetto si manifesta in due modi diversi, come si analizza nel contributo. Da un lato, si rivela nel tentativo del regista di essere fedele al testo letterario di partenza, per quanto riguarda la riproposizione delle linee narrative e della prosa letteraria, come nel caso de “Il Conformista” di Bernardo Bertolucci del 1970, basato sull’omonimo romanzo di Alberto Moravia del 1951. La situazione opposta si registra invece nell’uso linguistico dei film di Totò, che si caratterizza per la velocissima successione di scambi di battute, interruzioni, giochi di parole, come nel famoso sketch “Al commissariato” del 1967.

Lingua: Italiano
Pag. 47-55
Etichette: Cinema, Novecento, Lingua italiana, Linguistica,

Autore/i articolo: MARIA CARMELA D’ANGELO
Titolo articolo: Costruzione di un modulo per la didattica dell’italiano lingua straniera tra letteratura e cinema; il racconto di Pinocchio

Il contributo illustra come costruire una serie di attività didattiche basate su materiali letterari e cinematografici partendo dalla storia di Pinocchio. L’obiettivo finale è illustrare come certe strategie didattiche possono essere applicate anche alla realizzazione di moduli simili su argomenti diversi.

Lingua: Italiano
Pag. 57-68
Etichette: Pinocchio, Cinema, Letteratura, Novecento,

Autore/i articolo: PIERANGELA DIADORI
Titolo articolo: Il dialogo nel cinema: quale modello di interazione per la didattica dell’italiano come seconda lingua?

Nel contributo si illustra come utilizzare un film per l’insegnamento della lingua italiana a stranieri. Si presenta inoltre il metodo della Strategic Interaction per cui il dialogo filmico viene utilizzato al fine di sviluppare la competenza pragmatica, così come indicata nel Quadro comune europeo di riferimento per le lingue. Infine, si fa un confronto fra dialoghi in situazioni simili presenti nei libri di testo d’italiano per stranieri, per mettere in luce le caratteristiche dei dialoghi filmici rispetto ad altre forme di situazioni comunicative solitamente utilizzate nell’insegnamento delle lingue a stranieri.

Lingua: Italiano
Pag. 69-87
Etichette: Cinema, Lingua Italiana, Didattica,

Autore/i articolo: ANNICK PATERNOSTER
Titolo articolo: Il polisistema delle risa

Il testo è la recensione del volume di Philiep Bossier, “Ambasciatore delle risa, La commedia dell’arte nel secondo Cinquecento (1545-1590)”, Firenze, Franco Cesati Editore, 2004. Il volume di Boissier è dedicato a un progetto di ricerca originale, visto che si dedica al fenomeno della commedia dell’arte nella seconda metà del Cinquecento. Inoltre l’autore imposta la ricerca mettendo in luce la centralità dell’attore nello sviluppo del ‘sistema teatro’. Ciò gli permette di cogliere l’evoluzione della professione dell’attore in rapporto alle altri componenti del teatro, il quale si trasforma progressivamente da specchio delle corti a teatro di mercato. Nel volume si descrive l’evoluzione teatrale nei maggiori centri del Centro-Nord, inoltre Bossier lancia l’ipotesi del legame fra la bravura delle attrici e il successo della nuova letteratura pastorale, il che avrebbe poi facilitato l’emancipazione delle compagnie d’attori. La recensione ripercorre le line guida del volume di Bossier individuandone i numerosi pregi e conclude con l’augurio di una diffusione del volume anche fra non esperti visto il valore della ricerca.

Lingua: Italiano
Pag. 88-92
Etichette: Commedia dell’arte, Cinquecento,,

Autore/i articolo: MACHTELT ISRAËLS
Titolo articolo: Stijl op scherp

Il testo è la recensione del volume di A. de Vries, “Schilderkunst in Florence tussen 1400 en 1430. Een onderzoek naar stijl en stilistische vernieuwing”, una tesi dottorato discussa presso l’Università di Leida nel 2004. La tesi offre un panorama della pittura fiorentina nel periodo 1400-1430. L’analisi si concentra sul ruolo di due pittori, Starnina e Masaccio, ma affronta anche il ruolo di un’ampia cerchia di pittori dell’epoca. La studiosa indica con precisione l’attribuzione e la datazione delle opere scelte, arrivando alla conclusione che le opere di Starnina e Masaccio non ebbero una diretta ripercussione sugli altri artisti dell’epoca. Per la recensitrice il grande merito di De Vries è proprio il lavoro minuzioso fatto sulle attribuzioni, le datazioni e l’influsso stilistico. La letteratura della tesi lascia tuttavia aperte numerose questioni a proposito di concetto quali ‘innovazione’, ‘influsso’, o il ruolo del committente o la divisione del lavoro negli atelier, tutti aspetti c’è sono centrali per la tematica affrontata dalla tesi; perciò Israëls si augura che il meritevole lavoro di De Vries trovi un seguito in ricerche stilistiche specifiche sulle singole opere.

Lingua: Olandese
Pag. 92-96
Etichette: Quattrocento, Pittura, Masaccio, Starnina,

Autore/i articolo: STEFANO GIANI
Titolo articolo: Rembrandt-Caravaggio al Van Gogh Museum

Il testo è la recensione della mostra Rembrandt-Caravaggio, al Van Gogh Museum (Amsterdam, 24 febbraio-18 giugno 2006). Il percorso della mostra è contrassegnato dalla successione di coppie di quadri dei due artisti che così vengono messi a confronto. Il recensore si sofferma su una selezione delle tele commentandone le caratteristiche specifiche e mettendo in luce gli aspetti principali dello stile dei due pittori.

Lingua: Italiano
Pag. 96-103
Etichette: Rembrandt, Caravaggio, Museo,,

Autore/i articolo: MARIELLA FORCELLINO
Titolo articolo: Vittoria Colonna, Michelangelo e il dissenso religioso

Il testo è la recensione della mostra Vittoria Colonna e Michelangelo, tenutasi a Firenze, a Casa Buonarroti nel periodo 24 maggio-12 settembre 2005. La mostra ripropone, come spiega il catalogo, un’esposizione tenutasi a Vienna nel 1997, ma in questo caso esplora la figura di Vittoria Colonna come personaggio storico. Secondo la recensente la mostra colloca Michelangelo e Vittorio Colonna sullo sfondo delle problematiche religioso del tempo, in particolare del cardinal Pole e di quelli che condivisero le tesi del trattato del Beneficio.

Lingua: Italiano
Pag. 104-107
Etichette: Michelangelo, Vittoria Colonna, Firenze, Museo,

Autore/i articolo: FRANCO D’INTINO
Titolo articolo: Il “colpo d’occhio”di Leopardi

Il testo è la recensione del volume di Sabine Verhulst, “La ‘stanca fantasia’. Studi leopardiani”, prefazione di Emilio Pasquini, Milano, Franco Angeli, 2005. Il volume raccoglie vari saggi sull’opera leopardiana, divisi in tre sezioni e un’appendice.

Lingua: Italiano
Pag. 108-111
Etichette: Leopardi, Letteratura,

Autore/i articolo: CAROLIEN STEENBERGEN
Titolo articolo: Colloquio internazionale: Ex Marmore. Pasquini, pasquinisti, pasquinate nell’Europa moderna

Segnalazione di un colloquio internazionale tenutosi dal 17 al 19 novembre 2005 a Lecce, dedicato alle relazioni fra letteratura, arte e Riforma nel Cinquecento.

Lingua: Italiano
Pag. 112-113
Etichette: Cinquecento, Arte, Letteratura,

Autore/i articolo: SUSANNA DE BEER
Titolo articolo: The Reach of the Republic of Letters

Segnalazione di un seminario tenutosi nel marzo 2006 all’Academia Belgica dal tema “Reach of the Republic of Letters. Learned and literary societies in Early Modern Europe”.

Lingua: Inglese
Pag. 113-115
Etichette: Cinquecento, Letteratura,

Autore/i articolo: HARALD HENDRIX
Titolo articolo: Gioielli pittoreschi

Segnalazione della tesi di dottorato di Waldemar de Boer, dedicata al volume “I gioielli pittoreschi”, virtuoso ornamento della città di Vicenza (1676) di Marco Boschini.

Lingua: Italiano
Pag. 115-116
Etichette: Boschini Marco, Seicento,

Autore/i articolo: HARALD HENDRIX
Titolo articolo: Italiaanse emigranten in Nederland

Segnalazione della tesi di dottorato di Margaret Chotkowski, “Vijftien ladders en een dambord. Contacten van Italiaanse migranten in Nederland, 1860-1940”, discussa all’Università di Amsterdam l’11 ottobre 2005 e dedicata al fenomeno della emigrazione italiana in Olanda.

Lingua: Olandese
Pag. 116-117
Etichette: Emigrazione Olanda, Ottocento, Novecento,

Autore/i articolo: FRANS R.E. BLOM
Titolo articolo: Land van lust en weelde. Italië, Nederland en de literatuur

Segnalazione di un volume miscellaneo in onore di Ton Abeek, ordinario di Letteratura moderna olandese all’Università di Leida.

Lingua: Olandese
Pag. 117
Etichette: Abeek Ton, Novecento, Duemila,

Autore/i articolo: GANDOLFO CASCIO
Titolo articolo: Italiaanse literatuur na 1900

Segnalazione di un volume in due tomi redatto da Bart van den Bossche e Franco Musarra dedicato alla letteratura italiana contemporanea. I due tomi sono ordinati in capitoli tematici curati da vari studiosi belgi e olandesi.

Lingua: Olandese
Pag. 117-119
Etichette: Letteratura italiana, Novecento,

Autore/i articolo: MONICA JANSEN
Titolo articolo: Magris faccia a faccia con la medusa

Segnalazione dell’incontro con Claudio Magris all’Istituto di Cultura di Amsterdam, nel quale è stato presentato il romanzo “Alla cieca”, tradotto in olandese da Anton Haakman e Linda Pennings con il titolo “Blindelings”. Nel corso della serata Magris ha illustrato come è nato questo romanzo e quali temi in esso si intersecano.

Lingua: Italiano
Pag. 119-120
Etichette: Magris Claudio, Alla cieca, Blindelings, Novecento, Duemila,