Albertiana | 2008-2009 | N. 11-12

Anno 2008-2009 – N. 11-12
A cura di Francesco Furlan

Autore/i articolo: CAYE PIERRE
Titolo articolo: L’invention du projet dans la théorie de l’architecture de la Renaissance et l’origine de la technique moderne (suite du vol. X, 2007)

Nel senso vitruviano del termine, “architettura” è il nome classico e poi umanista e moderno della tecnica. De facto, la teoria architettonica inventa, già nel Rinascimento, il progetto, ossia l’arte di concepire l’opera sin nei minimi particolari, astrazion fatta da ogni materiale. La nozione di progetto spiega l’operatività delle arti del disegno ben piú della teoria della prospettiva. In quest’ottica, l’architettura si identifica con la matematica, che garantisce l’univocità delle singole tappe della morfogenesi del progetto. Il vitruvianismo rinascimentale instaura cosí, a partire dall’Alberti, un umanesimo del quadrivium, piú scientifico che letterario, in cui si ritrovano arti, scienze e tecnica. L’architettura si impone dunque non soltanto come la prima delle Belle arti, ma come sapere enciclopedico, e piú precisamente come la scienza architettonica delle arti e delle tecniche vigenti nei cantieri. Viene in tal modo mostrato come l’origine della tecnica contemporanea e della relativa problematica sia anteriore alla rivoluzione scientifica galileiana e rinvii a finalità filosofiche altre da quelle del cartesianesimo e del leibnizianismo, e come non sussista pertanto alcuna comune radice di scienza e tecnica.

Lingua: Francese
Pag. 5-57
Etichette: Vitruvio, Rinascimento, Umanesimo, Alberti Leon Battista, Architettura, Progetto, Prospettiva, Matematica, Quattrocento, Cinquecento, Scienza, Storia, Galilei Galileo, Cartesio, Leibniz Gottfried Wilhelm,

Autore/i articolo: CARMEN GONZALEZ ROMAN
Titolo articolo: La teoría arquitectónica de Leon Battista Alberti sobre el teatro en el contexto teórico español

Il modello dell’Alberti per la ricostruzione dell’edificio teatrale antico fu ampiamente recepito nei circoli intellettuali europei del Rinascimento. Il presente articolo analizza le ripercussioni della teoria albertiana sul teatro in ambito spagnolo e ne rievoca l’influenza manifestatasi soprattutto nella tradizione erudita di tipo archeologico, la quale tentò di far rivivere nella penisola iberica i fasti dell’Antichità classica. Il modello teatrale albertiano si rivela tuttavia centrale soprattutto nei dibattiti relativi all’assimilazione dei modelli architettonici in Spagna. A tal riguardo, il modello teatrale albertiano costituisce, in quanto alternativa a quello vitruviano, un punto di riferimento sicuro nell’ambito intellettuale spagnolo del Cinque e Seicento.

Lingua: Spagnolo
Pag. 59-81
Etichette: Alberti Leon Battista, Teatro, Architettura, Umanesimo, Quattrocento, Rinascimento, Cinquecento, Seicento,

Autore/i articolo: HUUB VAN DER LINDEN
Titolo articolo: Alberti, Quid tum?, and the redemption of Terence in early Renaissance humanism

Al tempo dell’Alberti una lunga tradizione risalente ai Padri della Chiesa spingeva a “redimere” i classici pagani estrapolando dai loro scritti passi o frasi cui veniva poi attribuito un nuovo significato e che venivano quindi inserite in scritti di morale e filosofia cristiana. Le stesse commedie di Terenzio subirono questo trattamento e non v’è dubbio che all’Alberti, che conosceva ed apprezzava Terenzio, tale prassi di “moralizzazione” della commedia classica fosse familiare. Riletto alla luce di ciò, un passo del terenziano Eunuchus consente di collegare l’albertiano “Quid tum?” con un monito del Giudizio universale, suggerendo così una possibile lettura di placchette e medaglie raffiguranti l’occhio alato da parte dell’Alberti e dei suoi dotti contemporanei.

Lingua: Inglese
Pag. 83-104
Etichette: Alberti Leon Battista, Terenzio, Eunuchus, Umanesimo, Quattrocento, Rinascimento,

Autore/i articolo: FRANK LA BRASCA
Titolo articolo: Quelques considérations sur le De iciarchia d’Alberti

Il titolo di uno scritto, si sa, ha sempre un significato particolare ed entra in dialettico rapporto col contenuto o con la materia dello scritto stesso. Ciò è particolarmente vero nel caso dell’Alberti, il quale testimonia, nell’intitolazione delle proprie opere e nell’adnominatio dei loro personaggi principali, una notevole complessità. A partire da un’indagine lessicale e storico-letteraria del termine “iciarchia”, l’hapax dall’Alberti scelto a titolo dell’ultimo dei proprî scritti in volgare, l’autore cerca di dare avvio a una lettura del Prologo del dialogo in grado di mettere in rilievo la caratteristica “ingegneria” testuale cui l’umanista ricorre per tessere il definitivo suo messaggio ai posteri, ad un tempo complesso e ambiguo.

Lingua: Francese
Pag. 105-138
Etichette: Alberti Leon Battista, De iciarchia, Umanesimo, Quattrocento, Rinascimento, Dialogo,

Autore/i articolo: MAGALI VENE
Titolo articolo: À propos d’une traduction retrouvée (La Deiphire de 1539): Nouveaux éléments sur la diffusion française au XVIe siècle des écrits sur l’amour de Leon Battista Alberti (Deifira et Ecatonfilea)

Il saggio presenta innanzitutto una scoperta, quella dell’esemplare – recentemente acquisito dalla Bibliothèque Nationale de France – di un’edizione del 1539 della prima traduzione francese della Deifira dell’Alberti di cui sin qui si sospetttava soltanto l’esistenza. L’analisi del contesto storico, culturale ed editoriale di tale publicazione permette poi di riconsiderare i vari aspetti della diffusione nella Francia del Cinquecento degli (pseudo-) amatoria albertiani Deifira ed Ecatonfilea. In appendice, infine, si propone una bibliografia descrittiva completa delle stampe cinquecentesche delle traduzioni francesi di entrambi gli opuscoli.

Lingua: Francese
Pag. 139-164
Etichette: Alberti Leon Battista, Deifira, Ecatonfilea, Umanesimo, Quattrocento, Rinascimento, Cinquecento, Traduzione,

Autore/i articolo: PAOLA MASSALIN E BRANKO MITROVIC
Titolo articolo: Alberti and Euclid / L’Alberti ed Euclide

Il saggio presenta l’analisi e l’edizione critica delle note autografe dell’Alberti al codice Lat. VIII 39 (= 3271) della Biblioteca Nazionale Marciana di Venezia contenente gli Elementa di Euclide col commento e nella traduzione latina di Campano da Novara. Tali note attestano il grande e sicuro interesse albertiano per l’opera: egli, infatti, non solo correda il testo di appunti personali, ma altresì collaziona con un altro il codice in suo possesso e lo integra con numerosi disegni geometrici in origine assenti dal manoscritto. Entrando nel vivo di taluni dibattiti attuali, i numerosi e diversificati interventi dell’Alberti permettono di elaborare nuove ed interessanti ipotesi in merito alla sua formulazione della prospettiva e alla sua comprensione dell’infinito e dell’omogeneità dello spazio.

Lingua: Inglese
Pag. 165-247
Etichette: Alberti Leon Battista, Euclide, Element, Campano da Novara, Rinascimento, Umanesimo, Quattrocento, Geometria, Storia delle scienze,

Autore/i articolo: STEFANO BORSI
Titolo articolo: Architettura e natura: Ardengo Soffici lettore dell’Alberti

Il contributo si sofferma sull’incontro di A. Soffici coll’Alberti e, tra le opere di questi, col Momus, col De pictura e soprattutto col De re ædificatoria – conosciuti e frequentati sempre (e solo) nelle cinquecentesche versioni italiane di Cosimo Bartoli. Se dai primi due scritti il Soffici trae spunti talvolta puramente occasionali od estemporanei, benché sempre in certo modo significativi, nel caso della summa di teoria architettonica dell’Alberti l’interesse si allarga considerevolmente, sicché di molte affermazioni ed idee albertiane il Soffici si serve sovente in ogni direzione o quasi, e persino nei ricorrenti dibattiti architettonici, spesso polemici, del tempo.

Lingua: Italiano
Pag. 251-260
Etichette: Soffici Ardengo, Alberti Leon Battista, De re ædificatoria, Architettura, Critica d’arte, Quattrocento, Novecento, Rinascimento, Umanesimo,

Autore/i articolo: PAOLO D’ALESSANDRO E DAVID MARSH
Titolo articolo: Girolamo Massaini trascrittore dell’Alberti

Il contributo richiama l’attenzione sulla figura di Girolamo Massaini, noto soprattutto come curatore di quella che avrebbe potuto essere la prima, larga edizione di Opera dell’Alberti ( arrestatasi tuttavia al primo volume, stampato forse a Firenze nel 1499, con soli cinque opuscoli dell’umanista: De commodis litterarum atque incommodis, De iure, Trivia, Canis, Centum apologi), e qui identificato come copista del codice Vat. Lat. 4037 contenente, tra una serie di scritti del Bessarione ed altri ancora, l’intercenale albertiana Convelata. L’Appendice fornisce, con un’accurata descrizione del codice, anche i necessarî riscontri per l’autografia del Massaini.

Lingua: Italiano
Pag. 260-266
Etichette: Alberti Leon Battista, Intercenales, Massaini Girolamo, Filologia, Quattrocento, Rinascimento, Umanesimo,

Autore/i articolo: ALBERTO GIORGIO CASSANI
Titolo articolo: “I documenti parlano chiaro…”: Il carteggio albertiano di Corrado Ricci (continua dal vol. X, 2007)

Scarsamente note, a differenza della corrispondenza riguardante il Tempio malatestiano, le lettere qui pubblicate coprono il periodo che va dal 1901 al 1923, anno in cui il Ricci († 1934) diviene senatore del Regno e, fra l’altro, presidente della “Commissione centrale per le Antichità e per le Arti”. Il contributo propone, con l’edizione delle missive o parti di missive del carteggio di interesse albertiano del Ricci, un’annotazione ad hoc, al tempo stesso dettagliata e completa, e una lista dei corrispondenti dello studioso ravennate.

Lingua: Italiano
Pag. 267-296
Etichette: Ricci Corrado, Corrispondenza, Alberti Leon Battista, Architettura, Arte, Quattrocento, Novecento, Rinascimento, Umanesimo,

Autore/i libro/articolo recensito: LEON BATTISTA ALBERTI
Titolo libro/articolo recensito: Knighi o semje [De familia libri IV]
Traduttore: Mark A. Yusim
Edizioni: Yazyki Slavjanskih Kultur, Moskva – 2008
Lingua: Inglese
Pag. 299-301
Recensore/i: Branko Mitrovic
Etichette: Alberti Leon Battista, De familia libri IV, Quattrocento, Rinascimento, Dialogo, Traduzione,

Autore/i libro/articolo recensito: GIORGIO VASARI
Titolo libro/articolo recensito: Ragionamenti di Palazzo Vecchio / Entretiens du Palazzo Vecchio
A cura di: Roland Le Mollé, Davide Canfora
Edizioni: Les Belles Lettres, Paris – 2007
Lingua: Francese
Pag. 301-309
Recensore/i: Corinne Lucas Fiorato
Etichette: Vasari Giorgio, Rinasciemento, Dialogo, Cinquecento,

Autore/i libro/articolo recensito: CLAUDIO A. BARZAGHI
Titolo libro/articolo recensito: Solidi come una nuvola: I volti celati in Mantegna
Rivista: Stile Arte, fascicolo n. 108
Lingua: Francese
Pag. 309-311
Recensore/i: Sandrine Soltane-Castellana
Etichette: Alberti Leon Battista, Mantegna Andrea, Umanesimo, Quattrocento,

Autore/i libro/articolo recensito: MARCO CAMPIGLI
Titolo libro/articolo recensito: Luce e marmo: Agostino di Duccio
Edizioni: Olschki, Firenze – 1999
Lingua: Italiano
Pag. 311-320
Recensore/i: Alberto G. Cassani
Etichette: Alberti Leon Battista, Agostino di Duccio, Tempio malatestiano, Umanesimo, Quattrocento, Architettura, Rinascimento,

Autore/i libro/articolo recensito: MARCO SANTORO
Titolo libro/articolo recensito: Storia del libro italiano: Libro e società in Italia dal Quattrocento al nuovo millennio
Edizioni: Editrice Bibliografica, Milano – 2008
Lingua: Italiano
Pag. 321-323
Recensore/i: Paola Zito
Etichette: Libro, Bibliografia, Storia, Stampa,

Titolo libro/articolo recensito: Le dialogue ou les enjeux d’un choix d’écriture (pays de langues romanes), Actes du colloque international organisé par l’Équipe d’accueil ERILAR les 17 et 18 octobre 2003, Sous la direction de Philippe Guérin
Edizioni: Presses Universitaires de Rennes, Rennes – 2006
Lingua: Francese
Pag. 323-326
Recensore/i: Emmanuel Buron
Etichette: Letteratura, Dialogo,

Autore/i libro/articolo recensito: ÉDOUARD POMMIER
Titolo libro/articolo recensito: Comment l’art devient l’Art dans l’Italie de la Renaissance
Edizioni: Gallimard, Paris – 2007
Lingua: Francese
Pag. 327-332
Recensore/i: Thomas Golsenne
Etichette: Quattrocento, Cinquecento, Umanesimo, Rinascimento,

Autore/i libro/articolo recensito: GIOVANNA RIZZARELLI
Titolo libro/articolo recensito: “Se le parole si potessero scorgere”: I Mondi di Doni tra Italia e Francia
Edizioni: Vecchiarelli, Manziana (RM) – 2007
Lingua: Italiano
Pag. 332-335
Recensore/i: Marcello Ciccuto
Etichette: Doni Anton Francesco, Marcolini Francesco, Rinascimento, Stampa, Storia,

Titolo libro/articolo recensito: Leon Battista Al’berti i kultura Vozrozhdenija [Leon Battista Alberti e la cultura del Rinascimento]
A cura di: Lidiâ M. Bragina
Edizioni: Nauka, Moskva – 2008
Lingua: Italiano
Pag. 335-338
Recensore/i: Mark A. Yusim
Etichette: Alberti Leon Battista, Quattrocento, Umanesimo, Rinascimento,

Titolo libro/articolo recensito: Leon Battista Alberti teorico delle arti e gli impegni civili del “De re ædificatoria, Atti dei Convegni internazionali del Comitato nazionale VI centenario della nascita di Leon Battista Alberti: Mantova, 17-19 ottobre 2002 – Mantova, 23-25 ottobre 2003
A cura di: Arturo Calzona
Edizioni: Olschki, Firenze – 2007
Lingua: Francese
Pag. 339-343
Recensore/i: Bertrand Prévost
Etichette:

Autore/i articolo: **

Abstracts dei contributi presenti nel fascicolo.

Lingua: Francese
Pag. 345-351
Etichette: Indice, Periodico, Albertiana,

Autore/i articolo: INDICES MAURO SCARABELLI CURANTE
Titolo articolo: Index codicum manuscriptorum, Leonis Baptistæ Alberti Operum index, Index nominum
Lingua: Italiano
Pag. 355-374
Etichette: Indice, Periodico, Albertiana,