Clara Cardolini Rizzo

Per Italinemo cura lo spoglio delle seguenti riviste:
Studi e problemi di critica testuale
Studi sul Settecento e l’Ottocento

Nata a Taranto nel 1986. Dopo la Maturità Scientifica (votazione: 100/100), ha conseguito la Laurea di Primo Livello in Lettere Moderne (votazione: 110/110 e lode), la Laurea Magistrale in Filologia Moderna (votazione: 110/110 e lode) e l’abilitazione all’insegnamento per la classe A051 ‒ Materie Letterarie e Latino nei Licei e nell’Istituto Magistrale ‒ presso l’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”. Risultata idonea al concorso d’ammissione al Dottorato di Ricerca in Italianistica presso la medesima università e l’Università degli Studi di Bologna, ha esordito come critica letteraria con la pubblicazione della monografia “Da ‘Versi giovanili’ a ‘Vocativo’. Semiologia poetica nel primo Zanzotto” (Scorpione Editrice, Taranto 2013, pp.298). Docente nei licei, giornalista e correttrice di bozze, collabora con le riviste scientifiche internazionali «Studi Novecenteschi», «Esperienze letterarie», «Testo» e «Rivista di letteratura italiana», dove sono rispettivamente apparsi i suoi contributi: “Saturare ‘Satura’: la s-volta nera e contingente di Clizia. Commento ai versi montaliani dell’’Angelo nero” (n.1, 2015, pp.101-113), “Realismo alias populismo. La letteratura italiana nella storia d’Italia” (n.4, 2015, pp.81-97), “L’io, gli altri e la storia. Sulla poetica di Andrea Zanzotto” (n.1, 2016, pp.75-91), “Strutturare le tracce. Verso l’effigie dell’Uomo: Zanzotto linguista” (n.2, 2016, pp.181-197), “Di luna in stella: le trasumanazioni celesti della poesia nelle ‘IX Ecloghe’ di Andrea Zanzotto” (n.3, 2018, pp.99-142). Nell’ultima monografia, “La poesia pastorale nell’età moderna. Le ‘IX Ecloghe’ di Andrea Zanzotto” (Edizioni Sinestesie, Avellino 2019, pp.286), i suoi studi e le sue ricerche si sono soffermati ulteriormente sulla produzione in versi del maestro di Pieve di Soligo, proponendo un commento, corredato di analisi testuale, della silloge del ’62.