Le riviste presenti

 

 

 

 


  ITALIENISCHE STUDIEN

Da questo numero la rivista ha interrotto le pubblicazioni.

 Consulta gli altri fascicoli della rivista:

ITALIENISCHE STUDIEN


Anno 2000 - N. 21
(a cura di Thomas Stein)

AUFSÄTZE

GIULIA ANGELINI, Aggredire la realtà con le parole: "Le mosche del capitale" di Paolo Volponi

Propone un'analisi del romanzo "Le mosche del capitale" evidenziandone la forte carica stilistico-figurale ed il messaggio ideologico, al fine di documentare l'unicità della scrittura di Volponi, capace di dare forma ad una prosa sperimentale ed innovativa pur restando fedele all'intento di interpretare criticamente la realtà.
Pag. 3-13
 


KARIN BECKER, Spiel, Komik und Experiment bei Raymond Queneau und Italo Calvino: Ansätze zu einer 'fröhlichen Literaturwissenschaft'

Mette a confronto l''ars combinatoria' di Calvino con quella dello scrittore francese: in entrambi gli autori le strategie narrative (richiami intertestuali, tecnica del montaggio ecc.), sfoggiate all'insegna del gioco e del divertimento, s'accompagnano sempre alla riflessione sullo statuto fondamentalmente fittizio del testo letterario.
Pag. 15-33
 


MINNE G. DE BOER, Le cazzate di Coliandro. Osservazioni sintattiche, semantiche e pragmatiche sulle parolacce italiane

Offre un'analisi sia diacronica che sincronica di alcune parolacce italiane (confrontate con i loro correspettivi in olandese), ed in particolare si sofferma sulle occorrenze del lemma "cazzo" nel romanzo giallo "Falange armata" di Lucarelli.
Pag. 35-63
 


GEORGES GÜNTERT, "Di te mi dolse e duol...". Leopardi im Dialog mit Petrarca und Tasso

Ripercorre le osservazioni dedicate a Petrarca e Tasso da Leopardi nello "Zibaldone", allo scopo di rintracciare e spiegare le cause del lento mutare negli anni di alcuni giudizi leopardiani sulle opere maggiori dei due poeti tanto ammirati dal recanatense. Viene poi esaminato in dettaglio il rapporto intertestuale fra il "Canto notturno" e la "Canzone alla Vergine" (R.V.F. CCCLXVI).
Pag. 65-80
 


ANDREA MARIAHUMPL, Die Konstruktion räumlicher Fremde im Amerikabericht von Guido Piovene

Esamina la funzione delle categorie spaziali di natura e di paesaggio (contrapposta a quella delle metropoli) in "De America" di Piovene, rilevando come esse siano connotate negativamente e trasmettano impressioni di disagio: per quanto mitici, questi spazio dell'"altro" e del "nuovo" sono percepiti come qualcosa di estraneo e di minaccioso.
Pag. 81-97
 


PETER KOCH, Indirizzi cognitivi per una tipologia lessicale dell'italiano

Lo studio intende fornire dei parametri teorici per una disciplina, la tipologia lessicale, che finalmente la liberino dallo statuto di aneddotica cui troppo spesso viene confinata; ma riporta anche esempi d'analisi concrete che stanno a sottolineare il valore antropologico di molti risultati che si possono ottenere tramite la metodologia proposta.
Pag. 99-117
 


MARIA LIEBER, Gian Giorgio Trissino e la translatio studii: un umanista tra greco, latino e italiano

Si tratta di un saggio dedicato tanto alla poetica quanto alle riflessione sulla lingua del Trissino, con particolare attenzione alla sua opera di storico e teorico della lingua in funzione del rinnovamento della letteratura nazionale italiana (si esamina da vicino l'epos "L'Italia liberata dai Goti")
Pag. 119-151
 


RENATE LUNZER, 'Allergisch gegen das Universum'. In Memoriam Giorgio Voghera

La sua traduttrice commemora la figura del compianto scrittore triestino,offrendo una rapida rilettura dei più importanti romanzi.
Pag. 153-160
 


FLORIAN MEHLTRETTER, Die Wahrheit über Zeno Cosini. Svevo's erzählerischer Dialog mit Freud

L'ipotesi interpretativa (e insieme la sfida di lettura) è quella di guardare all'ultimo romanzo di Svevo non come 'romanzo di una psicanalisi', bensì come 'romanzo della psicanalisi'; ipotesi che implica di leggere gli scritti teorici di Freud quali intertesti (anche narrativamente) indispensabili con cui la "Coscienza" non cessa mai di dialogare.
Pag. 161-200
 


LUISA RICALDONE, Il silenzio delle Penelopi e la voce delle Sirene: figure femminili ricorrenti nella narrativa di Salvatore Farina tra il 1870 e i

L.'A. offre una lettura antologica di gran parte dell'opera narrativa di Salvatore Farina soffermandosi sulle figure di donna presenti nei romanzi che sono definiti 'epopee della classe media' dell'Italia post-unitaria. L'intento è quello di classificare i personaggi femminili secondo schemi mitici ed archetipici ed in base al ruolo sociale svolto nell'universo romanzesco.
Pag. 201-212
 


WOLFGANG SAHLFELD, Literarische Milieus im italienischen Roman vom späten 19. Jahrhundert bis zur Nachkriegszeit

Prende lo spunto dalla distinzione di Habermas fra 'pubblico della corte' e 'mondo borghese', nell'affrontare la rappresentazione di ambienti squisitamente letterari (salotti, gabinetti di lettura ecc.) nei romanzi postrisorgimentali dei siciliani Pirandello, Rosso di San Secondo (e dei loro contemporanei), Brancati e Prati.
Pag. 213-231
 


HEIDI SILLER-RUNGGALDIER, Fra semantica e formazione delle parole: i cambiamenti di valenza verbale

Studia la variabilità valenzale di tutte le categorie verbali dell'italiano nel suo contesto d'uso sintattico e semantico, giungendo alla conclusione che essa va considerato un "tipo marginale di conversazione con caratteristiche semantiche paragonabili in gran parte a quelle della prefissazione, senza però condividere con questa la caratteristica della direzionalità della direzione".
Pag. 233-268
 


REZENSIONEM

Cento anni di poesia nella Svizzera italiana a cura di G. Bonalumi, R. Martinoni, P. V. Mengaldo

Locarno , Ed. Dadò - 1997
(Sergia Adamo)
pag. 269-271

 

FRANZISKA BREUNING, Luigi Nonos Vertonungen von Texten Cesare Paveses. Zur Umsetzung von Literatur und Sprache in der politisch intendierten Komposition a cura di

Münster , Ed. LIT - 1999
(Susanne Winter)
pag. 271-273

 

GIUSEPPE ANTONIO CAMERINO, Alfieri e il linguaggio della tragedia. Verso, stile, topoi a cura di

Napoli , Ed. Liguori - 1999
(Rosy Candiani)
pag. 274-277

 

FAUSTO DE MICHELE, Guerrieri ridicoli e guerre vere nel teatro comico del '500 e del '600 (Italia, Spagna e paesi di lingua tedesca) a cura di

Firenze , Ed. Alma - 1998
(Peter Ihring)
pag. 277-278

 

ANTONIO DI BRAZZA, Le poesie a cura di Fabiana Savorgnan di Brazzà

Pasian di Prato , Ed. Campanotto - 1998
(Roberto Norbedo)
pag. 279-281

 

MANUELA MACEDONIA, Wirtschaftsitalienisch - L'italiano di tutti i giorni: gli affari - Wirtschaftsthemen für Studium und Praxis - Kommunikation und Korrespondenz a cura di

München-Wien , Ed. Oldenbourg - 1999
(Vita Maria Prusa)
pag. 281-283

 

LUDOVICO ANTONIO MURATORI, Carteggio con G. Domenico Brichieri Colombi a cura di F. Marri, B. Papazzoni

Firenze , Ed. Olschki - 1999
(Maria Lieber)
pag. 283-289

 

LUDOVICO ANTONIO MURATORI, Carteggi con Mansi...Marmi a cura di C. Viola

Firenze , Ed. Olschki - 1999
(Maria Lieber)
pag. 283-289

 

GIUSEPPE PETRONIO, Viaggio nel paese di Poesia a cura di

Milano , Ed. Mondadori - 1999
(Elvio Guagnini)
pag. 289-293