Sono stati trovati in tutto 27898 articoli.
Visualizzazione risultati da 19859 a 19869

 

GIULIANA ROVETTA, Un italiano in Francia sull'onda del futurismo

L'autrice ci parla del giornalista Lo Duca: eclettico uomo di cultura che ha unito la passione dello storico e l'attenzione del critico a un bagaglio consistente di nozioni tecnico-scientifiche. Egli era, infatti, anche regista di cortometraggi, organizzatore di riviste, curatore di una collana editoriale ispirata al tema dell'erotismo e conoscitore d'arte.

RESINE, Anno 2009 - N.119-121 - Pag. 63-74

 

 

*, Lo Duca su Tullio e il gruppo "Sintesi". A cura di Pier Luigi Ferro

Vengono proposti i testi di due articoli di Lo Duca apparsi sulle colonne de "L'Impero d'Italia" nel 1931; il primo dedicato a Tullio d'Albisola, il secondo è una cronaca dell'inaugurazione della mostra del gruppo "Sintesi" alla Galleria Vitelli di Genova.

RESINE, Anno 2009 - N.119-121 - Pag. 75-78

 

 

MATTEO VERONESI, Storicità e avanguardia. Giovanni Acquaviva teorico del Futurismo

Si parla dell'opera di Giovanni Acquaviva dal titolo "L'essenza del futurismo suo poetico dinamismo italiano fra le filosofie".

RESINE, Anno 2009 - N.119-121 - Pag. 79-89

 

 

*, La Canzone Futurista a Sant' Elia di Acquaviva. A cura di Pier Luigi Ferro

Il testo della Canzone di Acquaviva dal titolo: "Antonio Sant'Elia Risorgimento delle città demolite d'Italia" è ricordata dallo stesso autore nella propria Indicazione autobiografica e dedicata all'architetto Sant'Elia, uno dei più geniali futuristi del secondo decennio del Novecento.

RESINE, Anno 2009 - N.119-121 - Pag. 90-95

 

 

LO DUCA, Sant' Elia, Architetto Novatore

Da "Almanacco degli Artisti - Il vero Giotto", Roma, Campitelli, 1931.

RESINE, Anno 2009 - N.119-121 - Pag. 96

 

 

STEFANO GIORDANELLI, Le antologie futuriste savonesi

Un esempio di antologia "filofuturista" risale al 1937, pubblicata a Savona dal cappuccino Fra Tito da Ottone. Successivamente la prima raccolta uscirà nel 1942 ed è "Poeti futuristi savonesi. Liriche di guerra"; in essa sono presenti i testi di Andre, Farfa, Antonio Folco, Lanza, Lupe e Tullio d'Albisola.

RESINE, Anno 2009 - N.119-121 - Pag. 113-131

 

 

MARCO INNOCENTI, Un paio di osservazioni sui ricettari futuristi, da Marinetti a Farfa

Non si può dire che sia esistito un unico Futurismo, ma piuttosto tanti particolari futurismi. E' per questo che si è soliti pensare all'esistenza di un futurismo dinamico, che arriva quasi a spaziare e toccare aspetti più propriamente caratteristici del Dadaismo o del Surrealismo.

RESINE, Anno 2009 - N.119-121 - Pag. 133-136

 

 

DOMENICO ASTENGO, Un foglio di vecchio giornale

Viene riproposto un articolo di Luigi Pennone "Latta": uno dei tanti articoli sepolti nelle pagine di vecchi quotidiani liguri.

RESINE, Anno 2009 - N.119-121 - Pag. 139-140

 

 

*, Una conferenza di Filippo Tommaso Marinetti a Genova nel 1926. A cura di Stefano Giordanelli

Il 26 maggio 1926, Filippo Tommaso Marinetti tenne una conferenza nella sede del circolo culturale della rivista genovese "Il Littorio". La relazione di tale conferenza fu apparsa nel fascicolo della rivista con il titolo "Futurismo".

RESINE, Anno 2009 - N.119-121 - Pag. 141-154

 

 

STEFANIA STEFANELLI, I Futuristi savonesi e la lingua italiana

In momenti caratterizzati da eventi storici e trasformazioni sociali che avrebbero portato a un drastico mutamento della società italiana (tra gli anni, cioè, Venti e Quaranta del regime fascista), la lingua, sempre in primo piano nei dibattiti futuristi, non poteva non occupare un ruolo centrale nelle riflessioni del movimento.

RESINE, Anno 2009 - N.119-121 - Pag. 155-163

 

 

Precedenti     Successivi