All for Joomla All for Webmasters


ACCORDO ITALINEMO - S.ORSOLA:

IN COLLABORAZIONE CON:

SI RINGRAZIANO PER IL SOSTEGNO:

Firenze, Leo S. Olschki, 2016, , xx-468 pp. con 120 tavv. f.t. euro 65,00 

Il volume è dedicato alla biblioteca di uno dei primi umanisti, Sozomeno da Pistoia, costituita soprattutto di classici latini e greci, molti autografi, destinata per uso pubblico e oggi dispersa nelle biblioteche di mezza Europa. Alle 86 schede, che rendono conto distesamente di aspetti materiali, contenuto e dispersione dei manoscritti, si aggiungono una premessa di Stefano Zamponi, un saggio di taglio codicologico-paleografico, la nuova edizione dell'inventario, un contributo di David Speranzi sui codici greci, indici e 120 tavole.

Firenze, Olschki, 2008, XII,182 p., euro 22,00

L'Università di Ferrara ha voluto celebrare il quinto anniversario della nascita di Giovan Battista Giraldi Cinzio con un convegno internazionale e con una formula ugualmente internazionale nel duplice senso della partecipazione di studiosi stranieri e del tema del convegno. L'opera dell'illustre maestro di Ferrara viene considerata primariamente nella sua straordinaria diffusione europea (Francia, Spagna, Inghilterra) dove le novelle, il teatro e le idee sull'epica di Giraldi Cinzio furono ampiamente imitate e discusse. The University of Ferrara celebrated the fifth anniversary of the birth of Giovan Battista Giraldi Cinzio with a conference whose international formula was emphasised by the participation of foreign scholars and the theme of the conference itself. The work of this Ferrarese master was considered above all in the light of its extraordinary diffusion in Europe (France, Spain and England) where the novellas, the theatrical works and the ideas in Giraldi Cinzio's narrative poetry were widely imitated and discussed.

Firenze, Olschki, 2011, rilegati in seta, raccolti in cofanetto. euro 160,00

Un commento che intreccia l’esegesi puntuale del testo dantesco all’esame di alcuni nodi concettuali della storia dell’interpretazione del poema: il rapporto con gli antecedenti classici e biblici, le vicende portanti della storia intellettuale di Dante, la natura allegorica del poema, il ruolo attivo del lettore. Accompagnati da una ricchissima documentazione storico-critica, i volumi si offrono come ponte tra la sponda italiana e quella internazionale del secolare commento alla Commedia. This commentary combines close textual study of the text of the Commedia with the examination of a number of knotty problems found in the exegetical history of the poem: its relationship to its classical and biblical antecedents, significant moments in the poet’s intellectual development, the nature of the poem’s allegory, and the active role of the reader. Along with a rich sense of the history of Dantean exegesis, these volumes offer themselves as a bridge between Italian and international commentary on the Commedia.

Firenze, Olschki, 2008, VIII, 378 p., euro 33

Raffaele Urraro ha condotto una lunga e minuziosa ricerca sull’universo femminile leopardiano elaborando una dettagliata e completa trattazione delle personalità di tutte le donne che, in un modo o in un altro, entrarono nella vita del poeta recanatese lasciandovi tracce più o meno rilevanti. Si tratta di una ricerca scientificamente condotta, effettuata su documenti di diversa provenienza e sulle testimonianze dirette di Leopardi e di altri personaggi, suoi corrispondenti, maschili e femminili, parenti o amici. L’opera è strutturata in sei sezioni relative alle varie città (Recanati, Roma, Bologna, Pisa, Firenze e Napoli) nelle quali Leopardi visse intrecciando rapporti molteplici. Si va dai rapporti di parentela, come quelli con la madre Adelaide o con la sorella Paolina, ai rapporti di amicizia, come quelli con Marianna Brighenti o con Antonietta Tommasini, ai rapporti in vario modo sentimentali, come quelli con Teresa Carniani Malvezzi o con Fanny Targioni Tozzetti, ai rapporti più complessi, come quelli con Adelaide Maestri o Charlotte Bonaparte. Ogni sezione, dopo un’introduzione sulle vicende biografiche del poeta, presenta vari capitoli dedicati ciascuno a una figura femminile, scandagliata nella sua storia personale e nella particolare tipologia della sua relazione con Leopardi. Il risultato è un’opera fruibile e accattivante, che consente al lettore di penetrare nei pensieri e nei sentimenti più riposti di Leopardi, nel suo mondo affettivo e relazionale e, di conseguenza, di conoscere meglio la personalità umana e artistica di uno dei più grandi e complessi protagonisti della nostra letteratura. The author carried out a long and detailed research work on Leopardi’s feminine universe dealing extensively with the personalities of all the women who, in one way or another, entered into and had a significant impact on the life of this poet from Recanati. It is a scientifically based research study, conducted on a variety of documents as well as personal records left by Leopardi and his correspondents, men and women, relatives or friends.

Firenze, Olschki, 2011, 2 tomi di xxvi-782 pp. euro 85,00

Quest’opera presenta nel primo tomo il testo del Canzoniere, così come pubblicato nella recente edizione critica (curata da Savoca), la quale ha comportato un netto miglioramento rispetto alla lezione di tutte le stampe precedenti, sia sul terreno della punteggiatura che su quello lessicale. La concordanza, integrale, lemmatizzata e classificata grammaticalmente e statisticamente, riporta i contesti preceduti dalle sigle CM o CP (per indicare Copia di Malpaghini o Copia di Petrarca). The first tome of this work presents the text of the Canzoniere, as published in the recent critical edition (edited by Savoca), which has been a definite improvement compared with the lection of all previous editions, both on the lexical level and in punctuation. The concordance is complete, lemmatized, classified grammatically and statistically. The contexts are preceded by the acronyms CM or CP (indicating Copy by Melpaghini or Copy by Petrarch).