All for Joomla All for Webmasters


ACCORDO ITALINEMO - S.ORSOLA:

IN COLLABORAZIONE CON:

SI RINGRAZIANO PER IL SOSTEGNO:

Calendario eventi

<< Dicembre 2018 >> 
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
       1  2
  3  4  5  6  7  8  9
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31      

ULTIMO AGGIORNAMENTO: 29/11/2018 ** SCHEDE AL 30/10/2018: 59.682** SCHEDE AL 29/11/2018: 59.740

Direttore

Gianfranco Crupi

Ricercatore di Letteratura italiana presso il Dipartimento di Studi greco-latini, italiani, scenico-musicali della Facoltà di Lettere e filosofia di Sapienza Università di Roma, ha conseguito nel 2016 l’Abilitazione Scientifica Nazionale a professore associato nel settore scientifico-disciplinare Scienze del libro e del documento.

La sua attività di ricerca e i suoi ambiti di studio linguistico-letterari riguardano in modo particolare: la cultura rinascimentale (Annibal Caro); le fonti della tradizione storiografica della letteratura italiana (L’Avviamento di Guido Mazzoni. Nascita, evoluzione e fortuna di un genere bibliografico) e la fortuna di Dante nell’Ottocento (Luces e cruces del metodo critico: Guido Mazzoni dantista).

Nel corso dell’ultimo decennio, la sua attività di ricerca si è prevalentemente orientata alla storia del libro e allo studio storico-critico delle discipline bibliografiche e biblioteconomiche, con particolare riguardo alla bibliografia repertoriale (010.72 Strumenti e strategie di ricerca bibliografica, in M. Guerrini - G. Crupi, Biblioteconomia. Guida classificata, Milano, Editrice Bibliografica, 2007, pp. 101-123; Fonti bibliografiche della letteratura italiana, in Tra libri, lettere e biblioteche. Saggi in memoria di Benedetto Aschero, a cura di Piero Scapecchi e Giancarlo Volpato, Milano, Editrice Bibliografica, 2007, pp. 173-195; Nuove forme dell’informazione bibliografica, in M. Santoro – G. Crupi, Lezioni di bibliografia, Milano, Editrice Bibliografica, 2012, pp. 241-287).

La storia della fondazione novecentesca della «Federazione italiana delle biblioteche circolanti cattoliche» e dei canoni bibliografici cattolici rappresenta un capitolo di storia delle biblioteche a cui il sottoscritto ha dedicato alcuni saggi e ricerche, focalizzando l’attenzione, in particolare, sulle campagne promozionali relative ai temi della moralità (Le «buone letture». 1. La «Federazione italiana delle biblioteche circolanti cattoliche» (1904-1912), «Nuovi Annali della Scuola speciale per Archivisti e Bibliotecari», XXVII (2013), pp. 137-163; Le «buone letture». 2. Giovanni Casati e la «Rivista di Letture, «Nuovi Annali della Scuola speciale per Archivisti e Bibliotecari», XXVIII (2014), pp. 51-68; Prescrizioni e consigli di lettura di primo Novecento. In: Percorsi e luoghi della conoscenza. Dialogando con Giovanni Solimine su biblioteche, lettura e società, a cura di Giovanni Di Domenico, Giovanni Paoloni e Alberto Petrucciani. Milano: Editrice Bibliografica, 2016, pp. 153-167).

Altrettanto rilevante è l’interesse per la storia del libro antico (Gli incunaboli italiani in lingua volgare: preliminari di una ricerca, Sapienza Università Editrice, 2012) e dei cosiddetti “libri animati”, antichi e moderni, manoscritti e a stampa (Mirabili visioni”: from movable books to movable texts. «JLIS.IT», vol. 7, 2016, p. 25-87; Dare la parola all’immagine: l’Orbis sensualium pictus di Jan Amos Comenius, «Nuovi Annali della Scuola speciale per Archivisti e Bibliotecari», XXXI (2017), pp. 117-140); nonché per la paratestualità dei testi digitali: Il “multiforme ingegno” del testo elettronico in Atti del Convegno Luminar 6. Internet e Umanesimo, Mercurio e Filologia. La critica del testo a nozze con il web. Venezia, Fondazione Querini Stampalia 1-2 febbraio 2007, a cura di Antonella Sbrilli, «Engramma», n. 57 (2007). http://www.engramma.it/).

L’interesse per la biblioteconomia, teorica e applicata, è documentato dalla condirezione del trattato (Biblioteconomia. Guida classificata, diretta da Mauro Guerrini e Gianfranco Crupi, Milano, Editrice Bibliografica, 2007) e dalla condirezione del periodico internazionale (Fascia A ANVUR) «JLIS. Italian Journal of Library, Archives, and Information Science. Rivista italiana di biblioteconomia, archivistica e scienza dell'informazione» (www.jlis.it). Inoltre, in questo ambito di ricerca sono maturati gli interessi di studio relativi alla progettazione e gestione di collezioni e biblioteche digitali, con particolare riferimento alle problematiche relative alla codifica digitale dei testi letterari e alla sintassi e alla semantica che regolano i processi di rappresentazione formale del testo (Biblioteca digitale. In: Biblioteche e biblioteconomia. Principi e questioni, a cura di Giovanni Solimine e Paul Gabriele Weston. Roma: Carocci, 2015, pp. 373-417). Questa specifica attività di ricerca si è espressa: nell’organizzazione di convegni nazionali e internazionali; nella direzione dell’unità di ricerca FIRB della Sapienza relativa al progetto Piattaforma di servizi integrati per l’accesso semantico e plurilingue ai contenuti culturali italiani nel web; nella direzione della biblioteca digitale “Biblioteca Italiana (BibIt)” (http://www.bibliotecaitaliana.it), una collezione di testi della tradizione culturale e letteraria italiana.

Già referente scientifico e co-tutor per DigiLab-Sapienza nel network DiXiT (Marie Skłodowska-Curie Actions), fa parte di gruppi di lavoro e di ricerca, nazionali e internazionali e del Collegio di Dottorato in Scienze librarie e documentarie di Sapienza Università di Roma.