All for Joomla All for Webmasters


ACCORDO ITALINEMO - S.ORSOLA:

IN COLLABORAZIONE CON:

SI RINGRAZIANO PER IL SOSTEGNO:

Paolo Rondinelli

Nato a Bologna nel 1979, si è laureato con lode in Lettere classiche, presso l'Università di Bologna, nell'ottobre del 2003, con una tesi in Italianistica sul rapporto tra il Decamerondi Boccaccio e l'omonimo film di Pasolini. La tesi ha vinto il Premio Pasolini nel 2005 (ex aequo) e il Premio Boccaccio nel 2009.

Nel 2008 Rondinelli ha conseguito, presso il Dipartimento di Lettere e Filosofia dell'Università di Firenze, il Dottorato di Ricerca in “Civiltà dell'Umanesimo e del Rinascimento”, discutendo una tesi avente per oggetto l'edizione critica del Liber proverbiorum di Lorenzo Lippi (seconda metà del XV secolo), successivamente pubblicata per i tipi della BUP (Bononia University Press, 2011).

Tra il 2011 e il 2012 ha collaborato con il CIG (Centro Interuniversitario di Geoparemiologia) dell'Università di Firenze e, a Roma, con l'Enciclopedia Italiana fondata da Giovanni Treccani, in qualità di redattore di voci bio-bibliografiche per il DBI (Dizionario Biografico degli Italiani). 

Assegnista di ricerca presso l'Università di Firenze dal 2013 al 2015, è attualmente titolare di un assegno di ricerca cofinanziato dall'Università Roma Tre (Dip.to di Scienze Politiche) e dall’Accademia della Crusca, dove collabora con il servizio di consulenza linguistica. Il progetto di ricerca riguarda l'edizione a stampa della raccolta di proverbi di Francesco Serdonati (inizio del XVII secolo), già digitalizzata sulla banca dati "Proverbi italiani" della Crusca durante gli anni dell'assegno fiorentino.

Membro del Consiglio direttivo dell'associazione italiana di fraseologia e paremiologia, Phrasis, presieduta dalla prof.ssa Luisa A. Messina Fajardo, dal 2016 è coordinatore editoriale dell'omonima rivista. Fa parte, inoltre, del comitato redazionale di «Studi pasoliniani» e della collana "Topoi" di Aracne. Docente a contratto di "Glottologia e linguistica" presso l'Università di Catania (Dip.to di Scienze mediche, chirurgiche e tecnologie avanzate - G.F. Ingrassia) per l'anno accademico 2017/2018.

Nei suoi studi si occupa prevalentemente di forme brevi comprese tra il XIV e il XVII secolo, del rapporto tra paremiologia e novellistica, di letteratura italiana e latina tra Medioevo e Rinascimento, di linguistica e di storia della lingua italiana, con particolare attenzione ai linguaggi settoriali.

Per Italinemo cura lo spoglio della rivista Studi pasoliniani.