All for Joomla All for Webmasters


SI RINGRAZIANO PER IL SOSTEGNO:

Calendario eventi

<< Agosto 2019 >> 
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
     1  2  3  4
  5  6  7  8  91011
12131415161718
19202122232425
262728293031 

ULTIMO AGGIORNAMENTO: 31/07/2019 ** SCHEDE AL 27/06/2019: 60.952** SCHEDE AL 31/07/2019: 61.101

STUDI PASOLINIANI La poliedrica vastità dell'opera di Pasolini (che spazia dalla poesia alla narrativa, alla saggistica, al cinema, al teatro, alle traduzioni dei classici, al giornalismo, alla pittura), la sua lucidissima capacità di provocazione, la forza di coinvolgimento che tuttora mantengono le sue polemiche pubbliche hanno fatto di questo scrittore un unicum nel panorama italiano del secolo scorso. Particolarmente dopo la morte, l'interesse nei suoi confronti è cresciuto in modo straordinario anche fuori d'Italia, come testimoniano la vastissima bibliografia critica, le traduzioni, la grande attenzione per il suo cinema, le rappresentazioni delle sue opere teatrali. In questo fervore di studi e in questo ininterrotto succedersi di manifestazioni continuava però a mancare un punto di riferimento come una rivista dedicata interamente a Pasolini: «Studi pasoliniani» si prefigge di colmare questa lacuna. La rivista, che si avvale di un comitato scientifico internazionale e che ha periodicità annuale, si propone di promuovere le ricerche su Pasolini pubblicando studi rivolti a tutti i settori della sua opera e offrendo un sistematico aggiornamento bibliografico, insieme all'informazione sulle iniziative a lui dedicate in Italia e nel mondo. «Studi pasoliniani» si presenta perciò come rivista internazionale: apertura che appare sempre più necessaria, dato che Pasolini è già da molto tempo un grande autore internazionale.

Per contattare la redazione: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per maggiori informazioni: http://www.libraweb.net/


Vai allo Spoglio

STUDI NOVECENTESCHI Già affermatasi con la sua prima serie (pubblicata negli anni 1972-1977), «Studi novecenteschi» è l'unica rivista specificamente dedicata allo studio della letteratura italiana del nostro secolo, ad un campo, cioè, in cui scelte, interpretazioni, aggiornamenti sono tanto ardui quanto necessari e che nella scuola in primo luogo, ma non solo in essa, continua ad essere al centro di crescenti e motivati interessi.
Improntata a quel rigore della ricerca che è proprio della rivista specialistica, ma senza rivolgersi alla sola e ristretta cerchia degli addetti ai lavori, è attenta sia ai vari problemi della sistemazione storiografica, sia alla puntuale analisi dei testi, sia al rinnovamento metodologico. Ampio spazio riserva inoltre, attraverso la sua Rassegna bibliografica, alla compiuta e tempestiva informazione bibliografica.

Per contattare la redazione: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per maggiori informazioni: http://www.libraweb.net/


Vai allo Spoglio

STUDI GOLDONIANI Raccogliendo e rilanciando l'eredità degli «Studi goldoniani» (voll. 8, 1968-1988) e dei «Problemi di critica goldoniana» (voll. 16, 1994-2009), rispettivamente ideati e diretti da Nicola Mangini e da Giorgio Padoan (al quale sono poi subentrati nella direzione dei «Problemi» Manlio Pastore Stocchi e Gilberto Pizzamiglio), la nuova serie degli «Studi goldoniani» si propone come punto di aggregazione di quella vera e propria Goldoni renaissance che ha connotato il panorama critico dell'ultimo ventennio e che sempre più distintamente va confermandosi come fertile e poliedrico terreno di indagini interdisciplinari. La rivista intende affiancare e animare il laboratorio permanente di dissodamento filologico e storico-critico rappresentato dall'Edizione Nazionale delle Opere di Carlo Goldoni, nonché il cantiere appena aperto dell'Edizione Nazionale delle Opere di Carlo Gozzi: inserendosi dunque nel vivo della rivisitazione a tutto campo di paradigmi storiografici tanto collaudati quanto improduttivi, e ridisegnando in misura radicale i tratti somatici della civiltà teatrale (e non solo) del '700. Questi «Studi goldoniani» si articolano in studi e rassegne attraverso cui offrire agli studiosi una stabile occasione di dibattito critico, e garantire ai lettori una puntuale e aggiornata recensione dello 'stato dei lavori'. Bilanciati sulla complessità polimorfa dell'operato goldoniano e del suo contesto di riferimento (veneziano ed europeo), i contributi si apriranno inevitabilmente a orizzonti diversificati per tematiche e prospettive disciplinari.

Per contattare la redazione: lorenzo.gasparrini@libraweb.

Per maggiori informazioni: http://www.libraweb.net/


Vai allo Spoglio

STUDI E PROBLEMI DI CRITICA TESTUALE Fondati da Raffaele Spongano nel 1970 e da lui diretti fino al 1995, gli «Studi e problemi di critica testuale» sono poi passati sotto la direzione di Emilio Pasquini, cui nel 2001 si sono affiancati altri tre allievi di Spongano, Alfredo Cottignoli, Clemente Mazzotta e Vittorio Roda, nonché una redazione di giovani studiosi afferenti al Dipartimento di Italianistica dell'Università di Bologna. La rivista, semestrale, si ispira a un'idea modernamente complessa di filologia, non ristretta al puro aspetto ecdotico, ma inclusiva di tutto ciò che concerne l'esegesi dei testi letterari e la loro collocazione nel loro contesto storico e in un più vasto reticolato intertestuale. Assai ricca la sezione delle recensioni e rassegne; di grande utilità quella degli spogli da periodici italiani e stranieri.

Per contattare la redazione: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per maggiori informazioni: http://www.libraweb.net/


Vai allo Spoglio

STUDI BUZZATIANI La rivista raccoglie e diffonde i risultati delle ricerche e delle riflessioni condotte sullo scrittore bellunese Dino Buzzati nell'ambito del Centro Studi a lui dedicato. Un Centro Studi che opera a Feltre grazie ad un accordo di collaborazione fra l'Associazione Internazionale Dino Buzzati e la Libera Università di Lingue e Comunicazione IULM, presso cui il Centro ha sede. La rivista è indirizzata in primo luogo a chi lavora nel mondo universitario, ma intende coinvolgere anche i docenti delle scuole medie superiori, le persone colte in genere e, in particolare, tutti coloro che amano Buzzati e desiderano conoscerlo meglio.
Obiettivo di «Studi buzzatiani» è di mantenersi su un livello alto di rigore critico e filologico, ma senza trascurare – in omaggio anche all'importanza che Buzzati attribuiva al valore della "leggibilità" – un impegno di chiarezza che avvicini alle sue pagine il maggior numero possibile di lettori.

Ecco i titoli delle varie sezioni in cui la rivista è suddivisa, che compaiono quasi tutte in ogni numero: Saggi e note; Ricerche storico-biografiche; Inediti e rari; Testimonianze e interviste; Dal magnetofono; Esperienze didattiche; Bibliografie; Recensioni; Mostre e spettacoli. «Studi buzzatiani» non si rivolge solo a lettori di lingua italiana. Data anche la grande attenzione che all'opera di Buzzati viene dedicata da appassionati e studiosi di tutto il mondo, ogni volta c'è almeno un saggio in una lingua diversa dall'italiano e di ogni articolo vengono offerti gli abstracts in cinque lingue: italiano, francese, inglese, tedesco e spagnolo.

Per contattare la redazione: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per maggiori informazioni: http://www.libraweb.net/


Vai allo Spoglio

Pagina 3 di 11